Coperte in Teak Sintetico

Una valida alternativa al decking in Teak massello, sono sicuramente le coperte in teak sintetico, oggi ne esistono di diverse marche ma i migliori sono sempore i 3/4 tipi ben conosciuti in Italia ed a nostro avviso sono anche i più performanti, belli e con bassa manutenzione.

Grazie alle loro eccezionali qualità, negli ultimi anni i sintetici hanno subito un'interessante evoluzione, questo li ha portati ad essere (attualmente) considerati i migliori rivestimenti in ambito nautico, tant'è che oggi trovano largo impiego in diversi settori come edilizia ed automotive.

 

Essendo materiali antimacchia (ma comunque attaccabili da diversi prodotti), stabili e duraturi all' aperto, le applicazioni dei sintetici sono molto numerose, dalle coperte sulle barche ai rivestimenti di mobili, dai piani di banconi bar, al calpestio attorno alle piscine, dal piano nel piatto doccia al tappetino poggiapiedi per le auto...

 

Purtroppo però per invogliare la clientela, esistono anche sintetici molto economici i quali sono spesso sintomo di bassissima qualità!

 

Notate la differenza tra le due coperte dopo solo un anno di utilizzo...

Senza fare nomi per etica professionale, diciamo solamente che il tappeto sinistro è stato realizzato con un materiale di qualità, quello destro è stato realizzato con un materiale più economico che si trova facilmente in commercio... Giudicate voi!!

 

Fate molta attenzione a chi vi offre prezzi troppo convenienti, sia per il montaggio che per la sola vendita dei tappeti preassemblati !!!

 

IMG 1295 - Copia

 

La caratteristica principale del Teak sintetico è vviamente la flessibilità, sinonimo di adattamento a quasi qualsiasi condizione e superficie, inoltre è duraturo ed affidabile in ambiente marino, necessita di bassa manutenzione (ma non non è esente!!), se non lavaggi saltuari rigorosamente a mano e con prodotti non aggressivi!

Sconsigliamo sempre la pulizia con macchine ad alta pressione in quanto il getto d'acqua potrebbe forzare l'incollaggio/saldatura delle doghe e penetrare al di sotto della coperta.

 

Oggi la tecnologia ha fatto progressi anche sul problema calore, cosa che fino a qualche anno fa ha destato non poche preoccupazioni a tanti clienti...

Sfatiamo una volta per tutte che questi materiali scottano come il Teak vero, purtroppo non è così, i sintetici per la loro composizione chimica e per altri particolari, trattengono e quindi trasmettono un calore pari ad almeno 2/3 °C.

Inoltre il Teak massello subisce uno scolorimento naturale tendente al grigio/bianco, pertanto il confronto va fatto a pari colore e condizioni!

 

Se ben studiate, costruite e curate, le coperte in sintetico sono simili a quelle in Teak massello, ma ovviamente è fondamentale la scelta del colore del materiale per avere effetti come quelli in foto.

 

IMG 35371

 

IMG 1300 Copia

  

La lavorazione di questo materiale non è molto complessa ma nemmeno così semplice come spesso si vede su alcuni video presenti sul web!!

Non è nostra intenzione scoraggiarvi ma, come per tutti i lavori artigianali è fondamentale avere una buona preparazione e conoscenza onde evitare di commettere errori.

Quello che invece quasi accomuna le due coperte è il tempo di costruzione, il medesimo lavoro comporta generalmente quasi lo stesso tempo di realizzo sia con il sintetico che con il teak massello, lavorando tutti e due i materiali, siamo sicuri di questo!

Non è sempre così ovviamente, se prendiamo in esempio una parte in Teak a doghe curve, il sintetico riduce sicuramente i tempi di costruzione.

 

DSCN5795 Copia

  

E' facilmente intuibile che per la buona riuscita del lavoro, (eseguibile solamente a mano) servono tempo, tecnica ed impegno, per questo una vera ed artigianale coperta in sintetico, come quelle in Teak, ha costi non del tutto economici.

 

Preparata la coperta, si passa all' incollaggio sulla barca...

E' d'obbligo dire che con tutti i sintetici è molto importante curare particolarmente l'incollaggio perchè solo così si potranno eliminare eventuali problemi futuri.

Se da una parte la flessibilità dei sintetici è un pregio, per il montaggio è un difetto perchè il materiale tende a seguire tutte le varie imperfezioni del fondo della barca, per questo è indispensabile conoscere bene la procedura da eseguire onde avere una superficie ondulata ed irregolare e con risacche d'aria!

 

Consigliamo a cantieri e solo a persone preparate di procedere ad un incollaggio sotto vuoto per ottenere il massimo del risultato!!!

 

prova

 

Molti dei nostri clienti ci contattano fermamente convinti di scegliere il sintetico per questioni economiche, purtroppo non è così, i prezzi di quest'ultimo sono leggermente inferiori a quelli del Teak massello, ma non tali da garantire un risparmio interessante!!

Noi consigliamo i sintetici per svariati motivi, per la semplicità, per la praticità, per la bassa manutenzione, per l'impatto ecologico, per la pesca, ma NON PER RISPARMIARE.

 

Ecco come sarà la vostra coperta in sintetico!

 

tappeto DSCN5785 interno

IMG 1302 Copia 5 4

 

 

TIPOLOGIE DI COPERTE:

 

In base al tipo di lavoro che dovrete fare, avete comunque la possibilità di scegliere uno dei DUE differenti prodotti sotto elencati:

 

 

COPERTA PREASSEMBLATA

Questa è la soluzione più gettonata in quanto con un piccolo sforzo economico da parte vostra, vi eliminate tutti i problemi di costruzione e rifinitura della coperta perchè lo faremo noi per voi !!!
Molto semplicemente, voi avete solo due compiti:
- prendere la dima,
- incollare la coperta preassemblata da noi in laboratorio.
In breve, grazie alle dime che voi avete rilevato e ci avete spedito, noi prepareremo la vostra coperta in laboratorio e ve la rispediremo completa di tutto ciò che serve per il montaggio.

Se volete sapere come rilevare una dima in modo professionale, leggete qui...

Prendere una dima   LogoPDF


A questo punto non vi resta che preparare il piano di incollaggio sulla barca ed incollare la coperta, esattamente come dei veri installatori.

N.B.

Assieme alla Vostra coperta, riceverete tutte le informazioni necessarie per svolgere il lavoro in completa autonomia, dalla preparazione dei piani di incollaggio alle finiture perimetrali.

Compreso nel prezzo inoltre, qualora lo vogliate, potrete richiedere un'assistenza telefonica gratuita in qualsiasi momento della vostra lavorazione, in modo che possiate procedere senza dubbi o problemi!

 

 

LAVORO “CHIAVI IN MANO”

Quest’ ultima scelta putroppo invece è quella più costosa ma è anche quella che vi esonera da qualsiasi problema o preoccupazione.
Noi infatti provvederemo come prima cosa a rilevare le dime, poi realizzaremo la vostra coperta e ritorneremo sulla barca per il montaggio e la finitura dell’ opera.
Vi consegneremo così il lavoro completamente terminato in modo che rimanga solo da gustarvi la vostra bella e nuova barca.

 

ilcantieredellegno@gmail.com
Ufficio 0541 626053
Cellulare 329 5408549
nautic_expo

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Potrebbero essere utilizzati cookie tecnici e cookie di terze parti. Cliccando su OK acconsenti all'uso dei cookie.